Archivi

TrashWare Sommacampagna Verona

OS3 sostiene il recupero dell’hardware e il ricondizionamento dello stesso tramite utilizzo
di Software Libero

 

Il trashware è mosso da più esigenze convergenti:

  • la sempre più pressante necessità di smaltire grandi quantità di computer;
  • diffondere una cultura di uso consapevole delle tecnologie;
  • organizzare attività divulgativa sui temi del Software Libero e di GNU/Linux nonché su argomenti di carattere sociale quali il divario digitale e il consumo critico;
  • dare all’obsolescenza tecnologica il suo corso naturale e non il frenetico ritmo artificialmente imposto dalla “legge” del profitto.
  • ridurre la quantità di rifiuti nocivi e inquinanti da destinare allo smaltimento, come previsto dalla Direttiva europea n.2002/96/CE recepita in Italia con il Decreto legislativo n. 151 del 25 luglio 2005 relativo ai RAEE (Rifiuti da Apparecchiature elettriche ed Elettroniche).
  • ridurre il “digital divide” la cosiddetta ignoranza/discriminazione digitale, in quanto si consente anche a chi non ha la possibilità di dotarsi di un computer di poter utilizzare le nuove tecnologie. Questi potenziali utilizzatori possono essere giovani studenti, pensionati, associazioni di volontariato, organizzazioni operanti in paesi poveri,eccetera.

In sostanza con il trashware si vuole promuovere un corretto utilizzo della risorsa tecnologica: si raccolgono i computer dismessi, si rimettono in funzione con GNU/Linux e software libero, si ridistribuiscono attraverso un sistema che prevede anche una adeguata formazione alle persone.

OS3 si occupa prevalentemente di svolgere la funzione di “riqualificatore”, (ovvero del soggetto che predispone i computer dismessi in maniera tale da renderli nuovamente fruibili per i beneficiari) oltreché di diffusore della cultura del software libero, di uso consapevole delle nuove tecnologie e della salvaguardia dell’ambiente.

OS3 svolge dunque una funzione economicamente vantaggiosa, socialmente utile ed ecologicamente adeguata concorrendo a innovare il territorio e a rendere concreta la solidarietà a più livelli, locale e globale.