Archivi

OpenOffice.org: crescita inesorabile

La versione in lingua italiana di OpenOffice.org
è stata scaricata 760.000 volte nel primo mese di disponibilità, dal 13
ottobre al 12 novembre 2008, ovvero un numero superiore a quello dei
nuovi PC venduti in Italia nello stesso periodo. Questo significa che
quello che molti consideravano un obiettivo ambizioso, i 5 milioni di
download nel 2008, verrà non solo raggiunto ma abbondantemente
superato: infatti, il totale potrebbe essere addirittura pari al triplo
di quello del 2007 (che era stato di 1.788.000 download). Il contatore,
aggiornato in tempo reale, si trova nella home page del sito del PLIO
all’indirizzo: Plio.it.
Dichiara l’associazione:

“Ormai, non ha più senso confrontare il numero dei download di
OpenOffice.org con quello delle licenze di Microsoft Office, che –
secondo le nostre stime, basate sui dati forniti da Microsoft per il
periodo compreso tra gennaio 2007 e giugno 2008 – rimarranno al di
sotto dei 2.000.000. Oggi, il nostro obiettivo è quello di superare il
numero dei nuovi PC venduti in Italia, per convincere gli analisti a
rivedere le loro stime che attribuiscono a Microsoft una quota
superiore al 90% del mercato: un numero che diventa ogni giorno più
lontano dalla realtà.”

A livello mondiale, i download di OpenOffice.org
nel primo mese sono stati più di 11 milioni. L’andamento può essere
seguito in tempo reale attraverso un contatore a questo indirizzo:
http://marketing.openoffice.org/marketing_bouncer.html, dove ci sono
anche un istogramma con il numero giornaliero dei download e una torta
con le percentuali per ciascuna versione, che mostra come la versione
nativa per MacOS X abbia riscosso un ampio successo e abbia già
superato il 5% del totale.

A cura di http://www.italovignoli.org/

Comments are closed.